E-mail   I   Mappa

  Home  >  Motorizzazione  >  Patenti

 
 
  Autotrasporto persone
   
  Autotrasporto merci
   
  Nautica
   
  Patenti
   
  Revisioni Collaudi
   
  Veicoli
   
  Centri revisione veicoli
   
  Autoscuole
   
  Agenzie pratiche auto
   
  Link
   
  Utilità
   
  Bollo auto
Trentino Riscossioni S.p.a.
   
  Informativa sulla privacy
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 

Abilitazione di insegnante ed
istruttore di autoscuola

  1. Introduzione:
Il Decreto Ministeriale n. 17 del 26 gennaio 2011, in attuazione dell’art. 123 del Codice della Strada sulle autoscuole, ha introdotto la nuova disciplina dei requisiti di idoneità, dei corsi di formazione iniziale e periodica con i relativi programmi, e delle modalità di svolgimento dell’esame per il conseguimento dell’abilitazione di insegnante di teoria e istruttore di guida.
 
   2. Normativa di riferimento:
D.M. 26/01/2011 n. 17
Art. 123 D.Lvo 30/04/1992 n. 285
  3. Insegnante di teoria:
  I requisiti per conseguire l’abilitazione di insegnante di teoria sono:
a) età non inferiore a 18 anni
b) diploma di istruzione di secondo grado conseguito a seguito di un corso di studi di almeno cinque anni
c) non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza e non essere stato sottoposto a misure amministrative di sicurezza personale o a misure di prevenzione
d) patente di guida della categoria B normale o speciale

Deve essere frequentato un corso articolato in una parte teorica di 145 ore, al termine del quale viene rilasciato un attestato di frequenza da presentare in allegato all’istanza di ammissione all’esame
(formato .pdf, 96KB).
L’esame si articola in quattro fasi: due schede a quiz (tipo esame patente B), una prova scritta, una simulazione di lezione di teoria e una prova orale.

 
 
   4. Istruttore di guida:
 I requisiti per conseguire l’abilitazione di istruttore di guida sono:
a) età non inferiore a 21 anni
b) diploma di istruzione di secondo grado
c) non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza e non essere stato sottoposto a misure amministrative di sicurezza personale o a misure di prevenzione
d) patente di guida:
1. A, B, C+E, D per svolgere esercitazioni per il conseguimento di tutte le patenti;
2. B, C+E, D per svolgere esercitazioni per il conseguimento di tutte le patenti eccetto ciclomotori e motocicli;
3. B speciale, C speciale e D speciale al solo fine di poter essere titolari di un’attività di autoscuola.

Deve essere frequentato un corso articolato in una parte teorica di 80 ore, e in una parte pratica rispettivamente di 40 ore nel caso della lett. d) punto 1 o di 32 ore nel caso della lettera d) punto 2. Al termine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza da presentare in allegato all’istanza di ammissione all’esame
(formato .pdf, 96KB).
L’esame si articola in tre prove: due schede a quiz (tipo esame patente B), una prova orale, una prova di lezione di guida.

 
  4. Corsi di formazione periodica:
Gli insegnanti e gli istruttori abilitati ai sensi del nuovo decreto, e gli insegnanti e gli istruttori già abilitati ai sensi della previgente normativa, frequentano un corso di formazione periodica della durata di otto ore rispettivamente entro due anni dalla data di conseguimento dell’abilitazione oppure, per gli abilitati con la vecchia normativa, entro il 25 marzo 2013
 
  5. Soggetti che possono organizzare i corsi di formazione iniziale e periodica:
  I corsi possono essere organizzati:
a) dalle autoscuole che svolgono attività di formazione per il conseguimento di tutte le categorie di patenti e dai centri di istruzione automobilistica (consorzi di autoscuole).
b) da soggetti accreditati dalla Provincia Autonoma di Trento

I soggetti di cui alla lettera a) comunicano previamente l’avvio di un corso al Servizio Motorizzazione Civile della PAT.

 
 
    torna su